Puos d'Alpago

Friuladria, utile 50 milioni in crescita

L'assemblea degli azionisti di Crédit Agricole FriulAdria, alla presenza di circa 500 soci, ha approvato il bilancio 2017, chiuso con un utile netto di 50 mln euro (+35,5%), uno dei migliori risultati di sempre. Dividendo unitario per gli oltre 16 mila soci è di 1,836 euro (+35,5%), il rendimento dell'azione 2017 è a 4,13% (3,04% nel 2016). Lo stacco del dividendo è previsto il 24 aprile e il pagamento dal prossimo 30 aprile. I ricavi (proventi operativi netti) sono di 315 milioni (+3,2%), frutto dell'attività di gestione, intermediazione e consulenza. Il risultato della gestione operativa è di 126 milioni, con oneri operativi a 189 milioni (-3%). Le rettifiche di valore nette su crediti si attestano a 46 milioni, in calo dell'11%. Crediti verso la clientela a 7.187 milioni euro (+5,4%, per effetto dello sviluppo mutui casa e finanziamenti alle imprese). Per i privati, sono 4.359 i nuovi contratti di mutuo-casa sottoscritti nel 2017, per 456 milioni erogati sul territorio (151 in Fvg e 305 in Veneto).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie